Per recuperare i dati di accesso inserire l'email utilizzato in fase di registrazione

2018

11

dicembre

CUPA Solution

CUPA Solution

Booking from your website...

cupa-Project mette a disposizione un sistema embedded da inserire sul proprio sito web e dare la possibilità ai propri clienti di prenotare appuntamenti utilizzando la nostra piattaforma.

Il codice da integrare sul proprio sito, generato automaticamente dal nostro sistema, è di facile e intuitiva implementazione.

Ulteriori informazioni

Ultima adesione

ott
22
2018

Questura di Brescia

L'Ufficio Immigrazione della Questura di Brescia aderisce al progetto utilizzando la nostra agenda per gestire le prenotazioni presso i propri sportelli, dedicata principalmente ai cittadini stranieri che fanno richiesta di "Protezione Internazionale" e per tutte quelle tipologie di pratiche inerenti al rilascio di un titolo di soggiorno in formato cartaceo.

Ufficio Immigrazione - Settore Rifugiati

- Pratiche permesso di soggiorno asilo politico;
- Rilascio/Rinnovo del documento di viaggio per rifugiati/apolidi;

Ultima News

ott
20
2018

Abrogazione del permesso di soggiorno per motivi umanitari

Il Decreto Sicurezza entrato in vigore il 5 ottobre 2018, modificando quanto disposto dal Testo unico sull’immigrazione (decreto legislativo n. 286/98), prevede innanzitutto l’abolizione della protezione umanitaria.

Questa forma di protezione, residuale rispetto al riconoscimento dello status di rifugiato e della protezione sussidiaria, permetteva alle Questure di rilasciare un permesso di soggiorno per motivi umanitari ai cittadini stranieri che presentavano “seri motivi, in particolare di carattere umanitario o risultanti da obblighi costituzionali o internazionali dello stato italiano”.

Con il Decreto Salvini, questo tipo di permesso non può più essere concesso.

Sparisce quindi la dicitura “motivi umanitari” dal Testo unico sull’immigrazione, e con essa la possibilità di ottenere il permesso di soggiorno se non per “casi speciali”, che il provvedimento identifica con alcune fattispecie specifiche.

Il Decreto introduce infatti un permesso di soggiorno particolare per chi ha bisogno di cure mediche o è vittima di violenza domestica o grave sfruttamento lavorativo, per chi proviene da un paese che si trova in una situazione temporanea di calamità e per chi abbia compiuto atti di particolare valore civile.