Attendere prego
Chiudi

Per recuperare i dati di accesso inserire l'email utilizzato in fase di registrazione

2017

24

settembre

Dettaglio adesione

apr
13
2015

Questura di Milano

A partire da lunedì 13 aprile 2015 la Questura di Milano, forte dell'esperienza maturata in questi anni, offre ai propri utenti la possibilità di prenotare un appuntamento presso l'Ufficio Immigrazione - Amministrativa "A" per tutte quelle tipologie di pratiche inerenti al rilascio di un titolo di soggiorno in formato cartaceo (Minore età, Giustizia, Parenti di cittadini italiani o Stati U.E., Cure mediche, Assistenza minori etc etc).

Struttura ricettiva

Ufficio Immigrazione - Amministrativa "A"

Indirizzo: Via Montebello, 26, 20121, Milano

Telefono: 02/6226.5806 | Fax: 02/6226.5751

Website: http://questure.poliziadistato.it/Milano

facebook: https://it-it.facebook.com/QuesturaMI/

twitter: https://twitter.com/questura_mi

Primo rilascio permesso di soggiorno per motivi familiari - Art.19 Dlgs 286/98

Cittadini stranieri conviventi con parenti entro il secondo grado o con il coniuge, di nazionalità Italiana.
N.B. in caso di ingresso con visto per turismo oppure in caso si sia in possesso di un soggiorno per altro titolo, l'istanza va trasmessa tramite KIT postale.

Documentazione da allegare: Stato di famiglia del cittadino Italiano Passaporto o documento equipollente in corso di validità Nr. 4 fotografie formato tessera Modulo istanza debitamente compilato - Mod.210 (Reperibile anche sul sito: http://goo.gl/sgX3Qh)Marca da bollo amministrativa da 16,00 € Documento d’identità (Da cui si rilevi la cittadinanza Italiana del parente del richiedente)Documentazione attestante il grado di parentela rilasciato dal Paese estero, tradotto e legalizzato dalla competente Autorità Diplomatica o Consolare italiana nel Paese d’origine (Nei casi in cui la documentazione riporti un "apostilla" la traduzione, comunque necessaria, può essere fatta dai Consolati presenti in Italia del Paese di appartenenza del soggetto; qualora si tratti di matrimonio, contratto sia in Italia che all'Estero, à necessario anche il certificato di matrimonio rilasciato dal Comune)Dichiarazione di convivenza da autocertificare presso gli sportelli Comunicazione di ospitalità ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs 286/98 (Duplice copia)Versamento su bollettino premarcato di c/c postale dell'importo di 30,46 € (Da versare sul conto corrente nr. 67422402 ed intestato a: Dipartimento del Tesoro del Ministero Dell'Economia e delle Finanze - Causale: Rilascio carta/permesso di soggiorno elettronico)

Rilascio/Aggiornamento/Duplicato carta di soggiorno per i familiari del cittadino comunitario non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell'U.E. - art.10 Dlgs 30/2007

I familiari del cittadino dell'Unione Europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, trascorsi tre mesi dall'ingresso nel territorio nazionale, possono richiedere la "Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell'Unione" con validità di 5 anni.

Documentazione da allegare: Permesso di soggiorno in corso di validità (Qualora il richiedente sia già stato autorizzato ad altro titolo)Passaporto o documento equipollente in corso di validità Nr. 4 fotografie formato tessera Modulo istanza debitamente compilato - Mod.210 (Reperibile anche sul sito: http://goo.gl/sgX3Qh)Marca da bollo amministrativa da 16,00 € Documentazione attestante il grado di parentela rilasciato dal Paese estero, tradotto e legalizzato dalla competente Autorità Diplomatica o Consolare italiana nel Paese d’origine Dichiarazione di convivenza da autocertificare presso gli sportelli Dichiarazione dei redditi del cittadino dell’Unione (In alternativa dimostrare la disponibilità di risorse economiche per sè e per i propri familiari a carico, provenienti da fonti lecite (depositi bancari, capitale accumulato, rendite, versamenti nominativi periodici e continuativi etc etc))Comunicazione di ospitalità ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs 286/98 (Duplice copia)Stato di famiglia del cittadino comunitario

Rilascio/Aggiornamento/Duplicato carta di soggiorno permanente per i familiari del cittadino comunitario non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell'U.E. - art.17 Dlgs 30/2007

Ai familiari del cittadino comunitario non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione Europea, che abbiano maturato il diritto di soggiorno permanente, la Questura rilascia una "Carta di soggiorno permanente per familiari di cittadini europei". La richiesta è presentata alla Questura competente per territorio di residenza prima dello scadere del periodo di validità della Carta di soggiorno di cui all'articolo 10 D.Lgs 30/2007 ed è rilasciata entro 90 giorni.

Documentazione da allegare: Permesso di soggiorno in corso di validità (Fotocopia + originale in visione)Passaporto o documento equipollente in corso di validità Nr. 4 fotografie formato tessera Modulo istanza debitamente compilato - Mod.210 (Reperibile anche sul sito: http://goo.gl/sgX3Qh)Marca da bollo amministrativa da 16,00 € Documento d’identità (Da cui si rilevi la cittadinanza Italiana del parente del richiedente)Documentazione attestante il grado di parentela rilasciato dal Paese estero, tradotto e legalizzato dalla competente Autorità Diplomatica o Consolare italiana nel Paese d’origine Dichiarazione di convivenza da autocertificare presso gli sportelli Dichiarazione dei redditi del cittadino dell’Unione (In alternativa dimostrare la disponibilità di risorse economiche per sè e per i propri familiari a carico, provenienti da fonti lecite (depositi bancari, capitale accumulato, rendite, versamenti nominativi periodici e continuativi etc etc))Stato di famiglia

Rilascio/Rinnovo permesso di soggiorno per assistenza minori - Art.31, comma 3 Dlgs 286/98

Il Tribunale per i minorenni, per gravi motivi connessi con lo sviluppo psicofisico e tenuto conto dell'età e delle condizioni di salute del minore che si trova nel territorio italiano, può autorizzare l'ingresso o la permanenza del familiare, per un periodo di tempo determinato, anche in deroga alle altre disposizioni Testo Unico sull'Immigrazione.

Documentazione da allegare: Passaporto o documento equipollente in corso di validità Nr. 4 fotografie formato tessera Modulo istanza debitamente compilato - Mod.210 (Reperibile anche sul sito: http://goo.gl/sgX3Qh)Marca da bollo amministrativa da 16,00 € Decreto di autorizzazione da parte del Tribunale per i Minorenni (In originale)Comunicazione di ospitalità ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs 286/98 (Duplice copia)Versamento su bollettino premarcato di c/c postale dell'importo di 30,46 € (Da versare sul conto corrente nr. 67422402 ed intestato a: Dipartimento del Tesoro del Ministero Dell'Economia e delle Finanze - Causale: Rilascio carta/permesso di soggiorno elettronico)

Rilascio/Rinnovo/Duplicato permesso temporaneo di soggiorno per cure mediche (art. 28 D.P.R. 394/99 in combinato disposto con art.19, comma 2, lettera d) Dlgs 286/98)

E' possibile, per le donne in stato di gravidanza, richiedere un permesso di soggiorno per cure mediche (gravidanza) dal momento in cui viene certificato lo stato di gravidanza e per il periodo dei sei mesi successivi alla nascita del figlio (N.B. non consente di svolgere attività lavorativa). Tale permesso viene rilasciato anche in favore del marito convivente della donna in stato di gravidanza.

Documentazione da allegare: Passaporto o documento equipollente in corso di validità Nr. 4 fotografie formato tessera Modulo istanza debitamente compilato - Mod.210 (Reperibile anche sul sito: http://goo.gl/sgX3Qh)Marca da bollo amministrativa da 16,00 € Comunicazione di ospitalità ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs 286/98 (Duplice copia)Certificato medico recente attestante lo stato di gravidanza (Rilasciato da una struttura sanitaria pubblica o da medico/struttura privato/a con vidimazione della ASL, riportante la data presunta del parto)Certificato di matrimonio rilasciato dal Paese estero (N.B. Richiesto solo per il coniuge - Dovrà essere tradotto e legalizzato dalla competente Autorità Diplomatica o Consolare italiana nel Paese d'origine. Nei casi in cui la documentazione riporti un "apostilla" la traduzione, comunque necessaria, può essere fatta dai Consolati presenti in Italia del Paese di appartenenza del soggetto)

Commissariato P.S. Cinisello Balsamo

Via Francesco Cilea, 30, 20092, Cinisello Balsamo

Telefono: 02/6608181 | Fax: 02/6608181

Website: http://questure.poliziadistato.it/Milano

Commissariato P.S. Legnano

Via Monsignor Eugenio Gilardelli, 1, 20025, Legnano

Telefono: 0331/472411 | Fax: 0331/472411

Website: http://questure.poliziadistato.it/Milano

Commissariato P.S. Monza

Viale Romagna, 40, 20900, Monza

Telefono: 039/24101 | Fax: 039/24101

Website: http://questure.poliziadistato.it/Milano

Commissariato P.S. Rho-Pero

Via Nazario Sauro, 13, 20017, Rho

Telefono: 02/9390551 | Fax: 02/9390551

Website: http://questure.poliziadistato.it/Milano

Commissariato P.S. Sesto San Giovanni

Via Fiume, 2, 20099, Sesto San Giovanni

Telefono: 02/24882111 | Fax: 02/24882111

Website: http://questure.poliziadistato.it/Milano

Zara Multi Service - Caf & Patronato

Viale Zara, 58, 20124, Milano

Telefono: 02/8341.7197 | Fax:

Website: https://goo.gl/maps/tZvX7TM4hhp

Modifica del decreto 6 ottobre 2011 relativo agli importi del contributo per il rilascio del permesso di soggiorno

A partire dal 9 giugno 2017, il nuovo Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 5 maggio 2017, prevede i seguenti nuovi importi per il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno:

- 40,00 € per i permessi di soggiorno di durata superiore a tre mesi e inferiore o pari a un anno;

- 50,00 € per i permessi di soggiorno di durata superiore a un anno e inferiore o pari a due anni;

- 100,00 € per il rilascio del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo  e  per  i  dirigenti  e  i  lavoratori specializzati;

Con questa iniziativa legislativa, il Ministero dell’Economia e delle Finanze fissa il nuovo contributo valido per tutte le tipologie di titolo previste dal decreto 5 maggio 2017 che modifica il decreto 6 ottobre 2011 relativo agli importi del contributo per il rilascio del permesso di soggiorno.

Tali disposizioni non si applicano per le tipologie di permesso di seguito indicate:

- Familiari al seguito cittadino UE;

- Art. 27 Lavoro subordinato:

- Rinnovo asilo politico;

- Rinnovo rifugiato politico;

- Stranieri dai 14 ai 18 anni;

- Aggiornamento/Conversione permesso di soggiorno;

- Duplicato permesso di soggiorno

Rimane invariato il costo della marca da bollo amministrativa da 16,00 € da apporre sulla documentazione da presentare, della stampa del documento elettronico di 30,46 € e per le attività condotte da Poste Italiane di 30,00 €.

Ripristino contributo a carico dello straniero per il rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno

Si informa che a seguito del Decreto presidenziale del Consiglio di Stato n.03903/2016, datato 14 settembre 2016, di accoglimento dell'istanza cautelare, viene sospesa l’esecutività della sentenza del T.A.R. per il Lazio, Sede di Roma, n. 6095/2016 e, pertanto, a partire da tale data il contributo per il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno viene nuovamente ripristinato in attesa di ulteriori determinazioni in sede discussione della camera di consiglio del 13 ottobre 2016.

Permesso di soggiorno individuale per minori stranieri

Si comunica che a partire dal 23 luglio 2016 è entrata in vigore la Legge n.122 del 07/07/2016, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale nr.158, recante "Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2015-2016", che ha introdotto nell'ordinamento nazionale il permesso di soggiorno individuale per minori stranieri.
Nello specifico si evince che al minore di anni quattordici, già iscritto nel permesso di soggiorno del genitore o dell'affidatario alla data del 23 luglio 2016, il permesso di soggiorno individuale per motivi familiari sarà rilasciato al momento del rinnovo del permesso di soggiorno da parte del genitore o dell'affidatario stranieri.
Si evidenzia, altresì, che, in analogia alle disposizioni nazionali vigenti in materia di passaporti e documenti di viaggio, il costo del documento elettronico di € 30,46 è posto a carico del singolo utente, ancorchè minore.

Nuove competenze territoriali

A partire da oggi la Questura di Milano - Ufficio Immigrazione - Amministrativa "A", allo scopo di agevolare ulteriormente l'utenza e distribuire il carico di lavoro presso gli uffici abilitati, ha provveduto ad aumentare ulteriormente il bacino di utenza dei quattro Commissariati di P.S. distaccati, secondo la seguente ripartizione, relativamente a quelle tipologie di pratiche inerenti il rilascio di un titolo di soggiorno in formato cartaceo (Minore età, Giustizia, Parenti di cittadini italiani o Stati U.E., Cure mediche, Assistenza minori etc etc):

Commissariato di P.S. di Cinisello Balsamo - per gli stranieri residenti nei comuni di: Arese, Cesate, Senago e Solaro;

Commissariato di P.S. di Legnano - per gli stranieri residenti nei comuni di: Casorezzo, Cuggiono, Inveruno, Nosate, Turbigo e Vanzaghello;

Commissariato di P.S. di Monza - per gli stranieri residenti nei comuni di: Bernareggio, Carate Brianza, Carnate, Desio e Seregno;

Commissariato di P.S. di Sesto San Giovanni - per gli stranieri residenti nei comuni di: Cologno Monzese e Baranzate.

Per l'elenco completo dei comuni serviti cliccare sul seguente link:

http://questure.poliziadistato.it/servizio/orari/5730dc9d1c2b6663551681

Primo rilascio permesso di soggiorno per motivi familiari - Art.19 Dlgs 286/98 - Precisazioni

Coloro i quali fanno ingresso sul territorio nazionale con un visto per turismo oppure in caso si sia in possesso di un soggiorno per altro titolo, l'istanza va trasmessa tramite KIT postale, reperibile presso gli uffici postali abilitati al servizio, allegando, in copia, tutti i documenti che dimostrano il possesso dei requisiti di legge.

Permessi di Soggiorno in formato cartaceo

A partire da lunedì 13 aprile 2015 la Questura di Milano, forte dell'esperienza maturata in questi anni, offre ai propri utenti la possibilità di prenotare un appuntamento presso l'Ufficio Immigrazione - Amministrativa "A" per tutte quelle tipologie di pratiche inerenti al rilascio di un titolo di soggiorno in formato cartaceo (Minore età, Giustizia, Parenti di cittadini italiani o Stati U.E., Cure mediche, Assistenza minori etc etc).

Per agevolare ulteriormente l'utenza e distribuire il carico di lavoro presso gli uffici abilitati, si è preferito ripartire le varie tipologie di prenotazioni per competenza territoriale, secondo il seguente schema:

Commissariato di PS di Cinisello Balsamo - per gli stranieri residenti nei comuni di: Bresso, Cinisello Balsamo, Cormano, Cusano Milanino, Paderno Dugnano;

Commissariato di PS di Legnano - per gli stranieri residenti nei comuni di: Arconate, Buscate, Busto Garolfo, Canegrate, Castano Primo, Cerro Maggiore, Dairago, Legnano, Magnago, Parabiago, Rescaldina, Robecchetto Con Induno, San Giorgio Su Legnano, San Vittore Olona, Villa Cortese;

Commissariato di PS di Monza - per gli stranieri residenti nei comuni di: Agrate Brianza, Aicurzio, Arcore, Biassono, Bovisio Masciago, Brugherio, Camparada, Caponago, Cogliate, Concorezzo, Correzzana, Lazzate, Lissone, Misinto, Monza, Muggiò, Nova Milanese, Ornago, Roncello, Ronco Briantino, Varedo, Vedano Al Lambro, Verano Brianza, Villasanta, Vimercate;

Commissariato di PS di Sesto San Giovanni - per gli stranieri residenti nei comuni di: Bollate, Bussero, Garbagnate Milanese, Novate Milanese, Sesto San Giovanni, Vignate;

Questura di Milano - Ufficio Immigrazione - Amministrativa "A" - per gli stranieri residenti nel comune di Milano e nei restanti Comuni oltre a quelli precedentemente elencati.